Il questionario | Come si crea e tipologie di impiego

Il questionario è uno strumento versatile, è un utile metodo di esame a scuola, per la propria strategia di comunicazione, o ancora per la formazione continua in azienda. Per creare un questionario, che restituisca delle informazioni utili, bisogna garantire una coerenza di fondo tra: l'obiettivo, i destinatari e il registro da utilizzare.

Tuttavia, visto che la ricerca mette a disposizione diverse tecniche di rilevazione statistica, bisogna accertarsi che il questionario sia lo strumento di indagine adatto a costruire la propria base dati.

Come capire se il questionario è lo strumento adatto

Per capire se il questionario sia lo strumento adatto ai propri scopi, bisogna capire che tipo di dati si raccoglieranno. Il questionario è utile, se si useranno dati quantitativi, perché standardizzabili. Il questionario, infatti, è tipicamente una sequenza di domande con delle risposte “preconfezionate”, tra cui l’interlocutore deve scegliere. Al contrario, l’intervista è uno strumento di statistica qualitativa, caratterizzato da risposte aperte non standardizzabili. Appurato che il questionario sia lo strumento adatto, bisognerà fare delle scelte riguardanti:

  • Il target
  • Il titolo;
  • Il numero delle domande;
  • Il linguaggio;
  • La tipologia di domande.

Il target: dal metodo di esame all’indagine statistica

Uno strumento molto utile per la creazione di un questionario è sicuramente Moduli Google Tuttavia, prima di cominciare a scrivere, bisogna scegliere il target a cui ci si rivolge. C’è differenza tra quiz come metodo di esamee indagine statistica; oppure tra un format per la formazione continua in azienda e uno strumento di marketing e comunicazione. Dalle caratteristiche del target e dai propri obiettivi di ricerca, dipendono tutte le scelte che seguiranno sulla configurazione del questionario.

Come si sceglie il titolo

È importante sapere come scegliere un titolo per il questionario. Come per le elearning platform, i questionari vengono sempre più somministrati con la tecnologia digitale. Un titolo semplice ed esaustivo, aiuta l’intervistato a capire immediatamente l’ordine di idee in cui collocarsi: sapere cosa sta per accadere, predispone e apre la mente.

(Fonte: Quizzabo)

Ovviamente il tone of voice del titolo deve essere coerente con il target a cui è destinato il questionario.

Approfondimento: L'impatto della gamification a scuola e sul lavoro

Il numero delle domande

Il numero di domande da inserire in un questionario dipende dall’obiettivo che si vuole raggiungere, ad esempio: Se si utilizza il quiz per la comunicazione del brand, l’obiettivo è mantenere alta l’attenzione sui contenuti e limitare al minimo il tasso di abbandono del game, per far arrivare il messaggio; Se il questionario è puro metodo di esame, a scuola come nel lavoro, il superamento della prova prevede che si risponda, in modo corretto, a più domande possibili .

In un questionario digitale customizzabile, il numero delle domande più adatto alla classe, va scelto anche in relazione a età media e capacità di apprendimento. Il numero delle domande quindi non si può stabilire a priori e non è una questione da sottovalutare, in quanto determina la durata del quiz e dunque la probabilità che i giocatori terminino il game.

Il linguaggio e il registro ideale

Quando si scrivono contenuti, non esiste il registro ideale. Il linguaggio di un questionario deve tener conto di diversi elementi: la complessità e la ricercatezza dei temi trattati, la lunghezza delle parole e dei periodi, la leggibilità, la UX, quindi anche la scelta di colori e immagini.

(Fonte: Quizzabo)

La scelta del linguaggio da utilizzare è un lavoro di content curation e il registro varia in funzione del target di riferimento: business, scuola, soggetti con difficoltà specifiche: la tecnologia digitale offre la possibilità di personalizzare il contenuto, adattando il questionario alle esigenze di un pubblico specifico.

La struttura delle domande

Un’altra scelta da fare, quando si crea un questionario, è la struttura delle domande e delle risposte. La differenza tra una domanda con immagini, o di solo testo ha a monte obiettivi e destinatari diversi.

(Fonte: Quizzabo)

Le domande con immagini si prestano molto a tutti i casi in cui il destinatario debba fare un’analisi visiva per poter rispondere. Ne sono esempio, il caso in cui si carica un quadro, per chiedere autore e titolo dell’opera. Oppure, quello in cui si voglia caricare il grafico di una funzione, per chiederne le caratteristiche.

(Fonte: Quizzabo)

Il procedimento diametralmente opposto è la modalità risposte con immagini.

Un layout con sole risposte di testo è adatto a una valutazione scolastica intermedia, o all’esame finale di un corso di formazione continua in azienda. Il carattere è formale e l’obiettivo è quello di porre l’attenzione sul contenuto, mentre le immagini potrebbero distrarre, o risultare pesanti. Esempi di domande con risposte di solo testo sono: l’anno di nascita di un personaggio storico, o il tasso di interesse applicato su un prestito.

(Fonte: Quizzabo)

Oggi le piattaforme digitali danno l’opportunità di inserire dei feedback per ogni risposta data. I feedback consegnano all’utente la soluzione corretta. I feedback possono essere sottoforma di solo testo, sola immagine, o entrambi.

(Fonte: Quizzabo)

Non è obbligatorio inserirli, ma possono costituire un utile strumento formativo, per la loro immediatezza e per la semplicità di elaborazione.

Conclusioni

Riepilogando, per costruire una buona base dati servono buone domande (post sui bias delle domande). Il questionario è adatto quando si raccolgono dati raggruppabili e i risultati sono tanto più significativi, quanto più si è tenuto conto delle caratteristiche del target.

L’intervista, all’opposto permette di esplorare l’eterogeneità della popolazione di riferimento e di mettere in luce aspetti e relazioni causa/effetto, che ai dati quantitativi possono sfuggire.

Risorsa gratuita: La piattaforma di gamification Quizzabo

Risorsa gratuita: Come costruire un quiz online

Risorsa gratuita: Le scelte da fare per creare un quiz

ISCRIVITI ORA ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Contattaci

(+39)069806011

Via XXIV Maggio 28/b 00048 Nettuno (RM)

info@quizzabo.com